fbpx

News

News. Qui troverai tutte le novità riguardanti il settore moda. Sappiamo essere un settore in continuo cambiamento partendo dal processo produttivo che nel corso negli anni si sta evolvendo con un’attenzione maggiore per la sostenibilità.

Partendo dal riassunto che ogni sabato puoi trovare nelle mie storie di Instagram, ci saranno degli articoli sul blog per dare più spazio ad alcune notizie e avere modo di approfondirle. Su Instagram faccio un riassunto delle principali notizie che hanno interessato il mondo della moda nella settimana di riferimento, ma molti argomenti hanno la necessità di un approfondimento che avrà spazio qui sul blog.

Poi tratteremo novità riguardanti nuove collezioni, collaborazioni importanti con stilisti di un certo calibro e molto altro.

Seguimi anche sul mio profilo Instagram cliccando qui

Ader error x Zara: nasce una nuova collaborazione

Ader error x Zara. Il colosso di Inditex ha stretto una partnership con il brand coreano Ader error creando una collezione dall’estetica minimal. Questo marchio nasce nel 2014 e ha creato molto hype a Seoul grazie al suo carattere minimalista e decostruito. Ha portato a termine collaborazioni con diversi brand della fashion industry e ora è intenzionato a conquistare anche il mercato europeo con la co-lab insieme a Zara. Quest’ultima, invece, sembrerebbe essere intenzionata a espandersi verso Oriente. 

Ader error x Zara

Ader error x Zara

La collaborazione tra Zara e il brand coreano Ader error ha come obiettivo quello di creare una nuova generazione basata sull’identità e l’unicità di ogni persona attraverso la moda. La collezione è pensata per lo stile di vita dei giovani che si basa sull’esperienza simultanea tra il mondo reale e quello virtuale.

Dalla A di Ader e la Z di Zara e della generazione Z, a cui questo progetto vuole rivolgersi, nasce il nome Az Collection che propone look che riflettono lo stile di vita dei giovani. E’ una capsule Collection street in cui si mantiene il blu elettrico signature di Ader error su capi dai colori soft. Nella collezione sono presenti piumini oversize, cappelli, sciarpe, maglieria. Non mancano camicie, blazer dal taglio sartoriale, jeans e felpe. Il blu elettrico del logo compare sotto forma di piccoli motivi o color-blocking che creano contrasto sui toni neutri. Cuciture a zigzag e orli imperfetti arricchiscono la collezione con l’estetica del brand coreano. 

L’intera collezione è visibile in un lookbook in 3D sul sito di Zara ed è anche la prima ad essere venduta, oltre nei negozi fisici e online, anche in un universo virtuale. Sarà presente sulla piattaforma Zepeto, l’applicazione dove gli utenti potranno acquistare i capi in versione digitale per i propri avatar.

Non è la prima volta che il colosso spagnolo vuole distinguersi per la sua offerta e far salire il proprio posizionamento. Ricordiamo la collezione con Charlotte Gainsbourg oppure la capsule Zara Beauty in collaborazione con la make up artist Diane Kendal. 

 

Vuoi rimanere aggiornato sul settore moda?
 >>> Segui le mie Fashion News su Instagram <<<

 

 

OVS lancia una collezione wedding

Collezione wedding di OVS. Dopo H&M, Asos e Topshop, anche OVS, celebra il rito del sì con una collezione da cerimonia a prezzi accessibili. Un tempo la ricerca dell’abito da sposa passava necessariamente dall’atelier, mentre oggi per venire in contro a momenti di crisi (accentuata causa Coronavirus), le spose millenial preferiscono scegliere un abito già confezionato, che arrivi a casa velocemente e comodamente. Questo permette di tagliare tempo e costi. 

Secondo i dati raccolti da Stylight, c’è stato un incremento di click sulla categoria “abiti da sposa” rispetto all’anno precedente del 351%. Le spose millenials preferisco abiti di marchi ecosostenibili e sopratutto che si possano utilizzare per altre occasioni. 

COLLEZIONE WEDDING DI OVS

Abiti eleganti, contemporanei e low cost sono le principali caratteristiche della nuova collezione Wedding di OVS.  Un abito dalla linea pulita per la sposa e un’esplosione di colori e fantasie primaverili per le invitate compongono la nuova collezione Wedding del brand low cost. 

La cerimonia del sì è stata messa in stand-by per un pò, ma ora sembra essere ripartita e pronta per l’occasione si presenta la nuova capsule collection di OVS rendendola accessibile a tante future spose. A soli 149 euro trovate un abito da sposa romantico ed elegante. Gonna ampia a strascico, scollo a V, maniche a farfalla e chiusura sul retro con bottoncini realizzato in satin di viscosa sui toni avorio. 

Collezione wedding di OVS

Un unico abito così da rendere la scelta più semplice e il suo carattere minimale ed elegante permette di utilizzarlo anche per occasioni future. 

Ovs wedding collection

La capsule comprende anche proposte per le invitate in satin e chiffon con stampe floreali o micro paillettes nelle tonalità pastello, perfette per l’estate. 

L’abito da sposa è acquistabile solo online ma si può fare la prova d’abito negli store. La collezione Wedding primavera-estate 2021 di Ovs la trovate solo in store selezionati; io per esempio sono passata in quello di via Spadari a Milano per poter vedere dal vivo la collezione.  

 

Vuoi rimanere aggiornato sul settore moda?
 >>> Segui le mie Fashion News su Instagram <<<

 

Fendi Caffè: la caffetteria fashion di Milano

Fendi Caffè veste la Rinascente di Milano. Perfetto per una pausa caffè griffata e per le fashion lovers che cederanno ad una foto per Instagram. Infatti, al momento è uno dei posti più instagrammabili (e instagrammati) di Milano. Si trova al settimo piano de La Rinascente Food Hall in piazza Duomo fino al 7 giugno.

In occasione del lancio della Summer Capsule Vertigo, realizzata da Silvia Venturini Fendi e l’artista newyorkese Sarah Coleman, la maison ha realizzato un takeover delle vetrine e della terrazza de La Rinascente personalizzando tutto con grafiche psichedeliche del nuovo logo FF.  

Dai tavoli, ai bicchieri fino al cibo è tutto brandizzato con il nuovo logo Vertigo della maison romana che caratterizza il design del Fendi Caffè. E’ proprio il nuovo logo, creato per la collezione SS21, a campeggiare sulla collezione e nel Caffè della Rinascente. 

Fendi caffè

 

IL NUOVO LOGO FENDI FF VERTIGO

L’iconico monogam viene distorto con un effetto psichedelico e ondeggiante, chiamato vertigo, ispirato al film di Hitchcock. Nel linguaggio cinematografico, l’effetto vertigo indica la combinazione di uno zoom in avanti e una carrellata indietro e prende il nome dall’omonimo film di Hichcock che fu il primo ad introdurre questo effetto nel cinema per dare un senso di vertigini al pubblico. Per ricreare quel senso di straniamento, Sarah Coleman ha creato un logo che sembra cambiare e ondeggiare in base chi lo osserva.

MODA E MARKETING 

Anche Fendi cavalca il trend delle collaborazioni tra moda e ristorazione così come altri bar/ristoranti legati alle case di moda (ristorante di Armani e Bar Luce alla Fondazione Prada). E’ un’abile strategia di marketing e social perché tante sono le influencer che si sono fotografate in quella location e di conseguenza anche persone normali per dire “ero presente anche io”. Allo stesso tempo la maison vuole dare la possibilità a tutti di godersi un’ esperienza di lusso perchè non tutti si potranno permettere una borsa Fendi, ma un caffè sì. E’ un aspetto importante da tenere in considerazione per raggiungere un pubblico molto più ampio e accrescere il valore del brand. 

Fendi caffè - Rinascente

 

Vuoi rimanere aggiornato sul settore moda?
 >>> Segui le mie Fashion News su Instagram <<<

 

 

 

 

Lyst: il motore di ricerca per la moda

Lyst è il Google della moda. E’ una piattaforma globale di ricerca che rende disponibile 5 milioni di prodotti e 12 mila brand. Funziona allo stesso modo di Google perchè chiede all’utente di digitare una stringa di ricerca e poi inserire dei filtri tipici degli e-commerce tradizionali. Non vende ma aggrega tutti i prodotti in vendita sugli ecommerce di settore e cliccando su un prodotto di nostro interesse, ci re-indirizza sull’ ecommerce del brand.

Offre anche una serie di strumenti secondari utili ed interessanti come per esempio il Lyst Index trimestrale raccontando quali sono stati i marchi e i prodotti più ricercati in quel trimestre. 

LYST

COS’E’ IL LYST INDEX TRIMESTRALE 

E’  una classifica dei brand e degli oggetti più ricercati in quel lasso di tempo stilata partendo dai loro data analyst. La piattaforma analizza il comportamento di acquisto online di coloro che ricercano e acquistano capi e accessori moda di 12.000 brand online. Il List Index considera:

  • dati di ricerca mondiali ricavati da Lyst e Google
  • tassi di conversione e di vendita
  • menzioni di brand e prodotti sui social network

Perchè è utile questa classifica trimestrale?

 E’ uno strumento utile per vedere come sono andati i lanci di stagione e quali brand e prodotti influenzano il mercato. Permette di capire come il mercato della moda cambia considerando le ricerche e le abitudini di acquisto di milioni di persone.

Vuoi rimanere aggiornato sul settore moda?
 >>> Segui le mie Fashion News su Instagram <<<

 

Gucci e Balenciaga nella collezione “Aria”

Gucci & Balenciaga. Il 15 aprile ha sfilato la collezione Aria di Gucci in collaborazione con Balenciaga. Questa sfilata è stata il risultato di un processo creativo tra Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, e di Demna Gvasalia, di Balenciaga. 

Son passati ben 100 anni da quando Guccio Gucci aprì il suo piccolo negozio di pelletteria a Firenze e i suoi valori e simboli si sono evoluti nel tempo. Alcuni di questi sono presenti ancora oggi nelle collezioni Gucci come il monogramma, in onore del fondatore, e la stampa Flora. 

Non poteva quindi, questa collezione celebrativa, non essere presentata con creazioni inedite ispirate all’estetica di Balenciaga. Intitolata Aria, la collezione è stata presentata attraverso un cortometraggio co-diretto dal direttore creativo e da Floria Sigismondi.

FILM E SFILATA

 Il fashion film è una vera e propria sfilata, a cui si accede attraverso la porta del Club Savoy dove il fondatore di Gucci lavorò come usciere da giovane, prima di tornare a Firenze e dar vita alla maison. Alessandro Michele ha voluto impostare questa presentazione come una festa in occasione del centenario di Gucci. 

Aria inizia entrando al Savoy Club e rappresenta l’inizio di una storia che porta alla sfilata. E’ una sfilata tradizionale (anche se di classico ha veramente poco) composta da 94 modelli che sfilato fino ad arrivare al fondo della passerella e lasciarsi fotografare dai fotografi radunati, passando per un pubblico metaforico rappresentato da sistemi di ripresa vecchi attaccati al muro. La sfilata prosegue in una dark room, una strettoia di vinile, prima di arrivare ad una nuova rinascita rappresentata da un giardino segreto. La natura li accoglie lì dove l’aria consente di esser liberi. 

ll riferimento alla festa in passerella si vede con capi scintillanti e festivi. Ad arricchire la collezione ci sono capi iconici come il velvet suit e capi che citano Balenciaga. Non si tratta di una vera e propria collaborazione, ma espressione di creatività di Alessandro Michele che mescola Gucci e Balenciaga dando vita ad Aria. 

Gucci-tom-ford-1996 - Balenciaga

Velvet Suit – Tom Ford

CURIOSITA’ SULLA SFILATA

In questa sfilata si vuole celebrate l’heritage di Gucci e per questo motivo troviamo riferimento ed omaggi che ripercorrono la storia e l’evoluzione della maison. 

  • La scritta Savoy è presente in molte grafiche della collezione perchè si vuole far riferimento al Savoy Hotel dove lavorò il fondatore da giovane. Durante questa esperienza lavorativa scoprì il mondo della valigeria di lusso e tornò in Italia per aprire una bottega di valigie.

 

  • Il riferimento all’ippica (caschi da fantini, frustini e harness di pelle)  è un chiaro riferimento alle origini del brand che nasce come valigeria e selleria. Questo richiamo visivo è sottolineato anche dalla presenza di cavalli nella parte finale del fashion film.  

 

  • E’ la prima volta che il brand utilizza una soundtrack così moderna per uno show. La sfilata Aria ha infatti una colonna sonora con canzoni trap e hip-hop che menzionavano Gucci nel proprio testo.

MODA E COMUNICAZIONE 

La storia di Gucci è caratterizzata da simboli ricchi di valori identitari e storici. Alessandro Michele crede molto nel potere della parola e dal 2015, da quando è direttore creativo di Gucci, ha introdotto una nuova narrativa ricca di simbolismi. 

Gucci invita gli spettatori con un Quiz

L’invito alla sfilata diventa un elemento importante per definire lo storytelling della maison. Gucci ha così scelto un nuovo format e spedito ai suoi ospiti virtuali il Gucci Quiz. Una pubblicazione non convenzionale, con la collaborazione di Keesing PRS Italia ed il supporto della redazione di Domenica Quiz, in cui il lettore è invitato a risolvere cruciverba e rompicapo basati sull’ heritage della storia Gucci.  Attraverso questi enigmi gli invitati scoprono i dettagli per partecipare al fashion show. 

Il messaggio di questo nuovo format è che, a differenza degli altri quiz, non c’è una risposta giusta o sbagliata perchè la moda deve essere libertà di espressione e la risposta corretta è dentro ognuno di noi. 

 

Vuoi rimanere aggiornato sul settore moda?
 >>> Segui le mie Fashion News su Instagram <<<